Descrizione progetto

La presente relazione-tecnica descrive la proposta per la definizione del progetto preliminare di adeguamento tecnico della scuola d'infanzia “Isidora Cima” contraddistinta dalla p.ed. 839 C.C. Storo, sita in via S. Floriano, 46 nel comune amministrativo di Storo.
La necessità nasce dall'esigenza da parte dell'Amministrazione Comunale di predisporre uno studio e nello specifico un progetto preliminare, finalizzato ad individuare le potenzialità di adeguamento e miglioramento dell'attuale scuola materna al fine di supplire alle carenze di spazi funzionali attualmente esistenti il tutto come meglio descritto successivamente.

Scheda progetto

Oggetto: Progetto preliminare, adeguamento tecnico, scuola dell'infanzia Isidora Cima
Committente: Comune di Storo
Ubicazione: Comune di Storo
Progetto Fasi: preliminare giugno 2012

La scuola dell'infanzia si trova a nord-est dell'abitato di Storo, precisamente in via S. Floriano al n. 46.
L'edificio si colloca in un contesto urbananizzato caratterizzato principalmente da edilizia residenziale sparsa, esterna al centro storico, di epoca recente e contemporanea alla costruzione della scuola dell'infanzia – fine anni '50.
Nelle sue immediate vicinanze trovano collocazione la scuola elementare, edificio contemporaneo alla scuola dell'infanzia, ed il centro polifunzionale – palestra e teatro – costruito tra gli anni '90 e '00.
Questa breve descrizione della situazione urbanistica mette in evidenza la vocazione prettamente “pubblica” di via S. Floriano con tutte le problematiche di gestione quali: viabilità, percorsi pedonali sicuri e protetti, trasporto pubblico ecc.
Elementi che in fase di studio preliminare non verranno trattati, ma che possono essere oggetto di analisi approfondita in fase di definizione del progetto definitivo, o meglio ancora, essendo alla data odierna in fase di stesura il progetto della nuova scuola elementare  - demolizione e ricostruzione – potranno essere valutati anche gli elementi e problematiche legate alla accessibilità veicoloare e pedonale alla nuova scuola soprattutto per quanto riguarda via S. Floriano e quindi anche per la scuola dell'infanzia oggetto di studio della presente relazione.

I principali dati dimensionali sotto riportati derivano da un rilievo non strumentale e quindi possono presentare delle imprecisioni tollerabili per la fase di studio preliminare della Ped 839, ma comunque utili per un attenta analisi globale delle caratteristiche funzionali e prestazionali dell'edificio, questi sono:

  • Superficie totale area Mq. 2.809,50;
  • Superficie totale sedime edificio esistente Mq. 1.025,65;
  • Superficie a verde esistente – compresi i camminamenti pavimentati – Mq. 1.783,86;
  • Volume totale edificio esistente - solo fuoriterra Mc. 5.047,83 – solo interrato Mc. 1.248,92

             per un totale di Mc. 6.295,75;

La motivazione, di uno studio approfondito sulla dotazione tecnica-funzionale dell'attuale scuola dell'infanzia risulta ampiamente giustificata dalla carenza di spazi adeguatamente dimensionati ed insufficienti, dalla dotazione impiantistica datata ed obsoleta, in particolar modo dell'impianto di riscaldamento e dalla carenza di sufficiente elementi tecnologici costruttivi atti a garantire un adeguata prestazione energetica-ambientale in funzione di un risparmio energetico a livello di consumi e sprechi ormai d'obbligo per una corretta gestione del patrimonio pubblico esistente e di progetto.

Nella presentazione della proposta progettuale preliminare di adeguamento tecnico della scuola dell'infanzia Isidora Cima di Storo, vengono affrontati i due principali tipi di intervento edilizio quali “la riduzione dei consumi energetici” e “l'innalzamento della qualità ambientale e funzionale” dando più valenza in questa fase al secondo tipo di intervento, senza trascurare il primo. L'innalzamento della qualità ambientale e funzionale può (e deve) portare anche ad una riduzione dei consumi energetici, ma per ovvie ragioni tecniche che richiederebbero una specifica analisi dell'involucro con strumentazioni adeguate (da affrontare comunque prima della stesura del progetto definitivo), in questa fase ci limiteremo solo ad alcuni accenni base volti alla riduzione del consumo energetico affrontando solo parzialmente alcuni aspetti che chiameremo “misure di risparmio energetico”.

Contatti

Dott. Architetto Pierluca Malcotti

Email

Per richieste o informazioni non esitate a contattarmi

Ufficio

Viale Dante, 12 - 38066 Riva del Garda